Museo d’arte della Svizzera italiana, Lugano

Spazio –1. Collezione Giancarlo e Danna Olgiati
February 29, 2016
Artificio
February 29, 2016
Show all

Museo d’arte della Svizzera italiana, Lugano

A. LAC Lugano Arte e Cultura
Piazza Bernardino Luini 6
6900 Lugano
Tel. +41 (0)58 866 42 30 / 42 22
info@masilugano.ch
www.masilugano.ch

B. Palazzo Reali
Via Canova 10
6900 Lugano
Tel. +41 (0)91 815 79 71
info@masilugano.ch
www.masilugano.ch

In programma durante Open Gallery: 

Markus Raetz
Dal 30.01.2016 al 01.05.2016

Aleksandr Rodčenko
Dal 27.02.2016 al 08.05.2016

La collezione. Nuove consonanze.
Dal 27.02.2016 al 26.02.2017 

In programma il workshop Tech@rt dalle ore 14.00 per ragazzi dai 14 ai 18 anni.
Alle ore 15.00 e 15.30 visite guidate gratuite alle esposizioni temporanee.
Dalle ore 18.00 un pre-serata nell'Agorà.
Per info e prenotazioni: lac.edu@lugano.ch / +41 (0)58 866 42 30  

In programma durante Open Gallery:

Armand Schulthess. Il giardino enciclopedico
Dal 19.03.2016 al 19.06.2016

Che c’è di nuovo? Uno sguardo sulla scena artistica emergente in Ticino
Dal 19.03.2016 al 19.06.2016

Giona Bernardi. La trilogia del mare e altre storie
Dal 26.03.2016 al 19.06.2016 

 

Il Museo d’arte della Svizzera italiana, Lugano (MASI Lugano) rappresenta il punto di arrivo di una profonda revisione delle politiche culturali che ha portato all’unificazione del Museo Cantonale d’Arte e del Museo d’Arte di Lugano in una sola istituzione. Il museo ha due sedi: al LAC sono proposti diversi allestimenti volti ad approfondire l’arte contemporanea e del Novecento, nonché le sue collezioni; a Palazzo Reali l’attività si concentra sulla storia dell’arte del territorio e sulla valorizzazione di nuclei specifici delle collezioni.

Nella sede del LAC sono attualmente in corso due esposizioni monografiche: la prima, dedicata a Markus Raetz e alle sue creazioni in mutamento indaga l’opera dell’artista svizzero contemporaneo; la seconda, volta a scoprire il talentuoso Aleksandr Rodčenko, documenta la sua produzione artistica che ha rivoluzionato l’estetica del Novecento attraverso fotografie, stampe e fotomontaggi. Inoltre, è presentato il primo allestimento della collezione permanente del MASI Lugano delineato dal percorso di Nuove consonanze, il cui ordinamento tematico vuole evidenziare il fil rouge presente nel patrimonio artistico del Museo.

Nella sede di Palazzo Reali sono presentate le opere di Armand Schulthess nonché la quarta edizione di Che c’è di nuovo? che offre ai visitatori la possibilità di confrontarsi con la produzione artistica di una decina di artisti del territorio.